In occasione del CES 2022, BMW ha annunciato una novità che cambierà radicalmente il futuro delle personalizzazioni. In collaborazione della Taiwanese E ink hanno tirato fuori dal cappello la nuova BMW iX Flow. La novità consiste, grazie ad un rivestimento con milioni di microcapsule. nella possibilità di cambiare colore della carrozzeria con un semplice click.

BMW iX Flow: in cosa consiste la novità?

I cambiamenti di colore saranno possibili grazie al rivestimento sviluppato specificamente per le carrozzerie. Un impulso elettrico farà “attivare” la tecnologia elettroforetica, che porterà in superfice i diversi pigmenti di colore. Questa specifica sarà, in futuro, disponibile in tutti i modelli Sports Activity Vehicle all-electric di BMW. La vettura si presenta in versione “camaleontica”, con una sfumatura che parte da un nero scuro fino ad arrivare ad un bianco sul retro. Chiaramente la carrozzeria non si limita ad una tonalità unica ma può replicare anche disegni sulla propria superficie.

BMW iX Flow
Vista laterale della Bmw iX Flow

Frank Weber, responsabile del marchio premium sintetizza questa novità in poche e semplici parole: “Rendiamo viva la carrozzeria delle auto“. In effetti è cosi, poiché la personalizzazione degli esterni è praticamente alla portata quotidiana, ovviamente sulle vetture dotate del sistema. Il segreto di questa novità arriva dal mondo degli eReader, poiché è la tecnologia alla base di questi sistemi. Grazie alle microcapsule, che contengono pigmenti bianchi con carica negativa e neri con carica positiva, basterà un semplice impulso per cambiare il campo elettrico, cambiando di fatto il colore della vettura poiché le microcapsule ruotano da un lato o dall’altro.

le novità della BMW iX Flow
Dettagli dell’elica BMW

Tutto questo non ha un impatto solo nell’estetica del veicolo ma si traduce anche in un surplus di efficienza. Può infatti limitare il surriscaldamento del veicolo a causa della forte luce solare. Basterà scegliere un colore chiaro meno soggetto alla “cattura” dei raggi solari, per risolvere il problema delle temperature esterne alte. Al contrario, con le temperature basse basterà selezionare il colore scuro per attirare il calore del sole.

Spero che l’articolo vi sia piaciuto, e voi che pensate di questa novità? può essere il futuro? fatecelo sapere sui social

Ricorda di condividere sui social questa novità con i tuoi amici!

Rispondi