L’importanza del ciclo di test durante lo sviluppo di un’auto

Sviluppare un’auto non è un’operazione semplice, perché entra nel contesto di uno sforzo ingegneristico (ed economico) notevole. Per poter far nascere una nuova vettura la fase di progettazione – oggigiorno sostenuta e facilitata da software 3D – è fondamentale per riuscire a creare un buon prodotto, sia dal punto di vista delle prestazioni che dal punto di vista del gusto estetico. Ma dopo la progettazione è la fase di test che richiede un’attenzione particolare. Ogni casa automobilistica ha un ciclo di test al quale sottoporre le proprie vetture. Macinare chilometri su chilometri nelle più svariare condizioni atmosferiche e stradali, sempre in linea con l’obiettivo da raggiungere ed il pubblico al quale si proporrà l’auto. Pagani non è da meno in questo e sottopone le sue auto ad una vasta gamma di test. Perché anche le hypercar chiedono un’altissima affidabilità.

I test di affidabilità che conduce Pagani

Per ogni supercar sfornata dalla Casa di San Cesario sul Panaro c’è un mondo fatto di test su strada e pista. Il tracciato cardine sul quale vengono sviluppate, stressate, affinate e collaudate le produzioni come Huayra o – come suggerisce il nome stesso – Pagani Imola, è proprio l’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Sono circa 16mila i chilometri di test che le vetture-laboratorio Pagani devono percorrere sui tracciati. Imola in primis come anticipato, ma anche altri tracciati vengono presi in esame per accumulo chilometrico. In pratica i test Pagani percorrono tanta pista quanto tre volte quella che percorrono le auto durante la 24 ore di Le Mans.

Visto che parliamo di supercar….o addirittura hypercar…

A contorno di questi intensi stress in circuito Pagani ha un programma di test che prevede anche di macinare chilometri su strada. Tanto perché una Pagani bisogna poterla godere sempre e non solo tra i cordoli…

Che ne pensi di questo articolo? Faccelo sapere sui nostri social, tanto con un semplice clic puoi chiacchierare direttamente con noi!

E ricorda che puoi anche condividere l’articolo con i tuoi amici. L’effetto WOW per questa notizia è assicurato, parola di Test Driver!

Rispondi