Lamborghini ha presentato all’Ufficio Unione Europea Proprietà Intellettuale – EUIPO – un nuovo brevetto che porta il nome di “Revuelto”. Questo può voler dire diverse cose (come magari l’uscita di un nuovo modello?) e adesso andremo fare delle considerazioni insieme.

Come funziona un brevetto?

I brevetti proteggono le proprietà intellettuali di merci o idee. Per questo Lamborghini ha depositato all’EUIPO il nome “Revuelto”. In questo modo la casa di Sant’Agata Bolognese si è assicurata i diritti esclusivi di questo nome. In particolare, “Revuelto” è stato registrato nelle classi 9, 12, 25 e 28.

La classe 9 fa riferimento a tutta la componentistica di un’automobile e i vari accessori annessi (che possano essere una marmitta o un semplice porta cellulare da auto). La classe 25 è quella degli indumenti, mentre la classe 28 fa riferimento a tutti i giocattoli a tema auto. La classe più interessante è quella numero 12, che include auto, auto elettriche e quasi tutto il resto dei veicoli.

Cosa ne potrà fare Lamborghini del nome “Revuelto”?

Una volta registrato il nome Lamborghini può usarlo commercialmente nei vari ambiti elencati prima. La parte più interessante è quella della classe 12, che potrebbe far pensare alla nascita di un nuovo modello nella casa del Toro. Potrebbe trattarsi di un modello completamente elettrico o magari una Gran Turismo, che Lamborghini aveva presentato qualche anno sotto forma di concept. Magari le due cose coincideranno.

Purtroppo, al momento non ci è dato sapere lo scopo di questo nome, ma possiamo fare delle ipotesi dalle classi alle quali il nome “Revuelto” è stato registrato. Quello che sappiamo arriva da vecchie dichiarazioni, che è nei piani di Lamborghini costruire una vettura completamente elettrica dotata di 4 posti e rialzata rispetto alle sportive Huracan o Aventador. L’idea potrebbe essere quelle di una GT.

Cosa vuol dire “Revuelto?”

Deriva dallo spagnolo e letteralmente vuol dire “uova strapazzate”, ma può assumere diversi significati come: selvaggio, turbolento o ribelle. Tendenzialmente la casa del Toro tende ad usare nomi che derivano da famosi tori spagnoli e in rari casi se ne è discostata.

E voi? Cosa pensate possa farne Lamborghini di questo brevetto? Condividete l’articolo con i vostri amici e seguiteci per rimanere sempre aggiornati!

Rispondi