Ken Block ancora una volta al centro dello show

Come si fa a non conoscere la serie Gymkhana, che ha portato alla ribalta su tutti i dispositivi il funambolo Ken Block? Abbiamo visto auto sporche, puzzolenti e rumorose fare le acrobazie più strane nelle zone più disparate del mondo. Ken Block addirittura ha stretto una partnership con CSR Racing 2 (ne parliamo qui: CSR Racing 2: arriva Ken Block!), ma qui si è fatto il passo in avanti definitivo: con l’Audi S1 Hoonitron la Gymkhana diventa elettrica. Nasce l’Elektrikhana!

Audi S1 Hoonitron, il prototipo ispirato alla Pikes Peak

L'auto di Ken Block per la nuova Gymkhana
L’Audi elettrica che Ken Block userà per la nuova Gymkhana

Da Audi confermano che il prototipo di Audi S1 Hoonitron nasce dall’idea della famosa (famigerata?) Audi S1 Pikes Peak, la gloriosa auto da gara che nel 1987 regnò su una cronoscalata unica al mondo. Ma da una S1 che fa rumore si è passati ad una S1 elettrica. L’auto che Ken Block guiderà nel prossimo episodio della serie Gymkhana è elettrica, trasformando così il consueto appuntamento in una…Elektrikhana. Il prototipo dei Quattro Anelli parte da una scocca in fibra di carbonio alla quale sono “attaccati” due motori elettrici, con un’aerodinamica ottimizzata e studiata per permettere di raggiungere la migliore performance possibile. Durante tutto l’iter di sviluppo il pilota Ken Block ha affiancato designer ed ingegneri, che in pratica gli hanno cucito un’auto addosso.

Le difficoltà e la novità per Ken Block sulla S1 elettrica

L'Audi S1 Hoonitron ispirata alla Pikes Peak
L’Audi S1 Hoonitron trae ispirazione dalla Audi S1 Pikes Peak

Stando alle dichiarazioni di Ken Block l’approccio con l’auto è stato necessariamente graduale. Il pilota ha raccontato di essere uscito del tutto dalla sua comfort zone fatta di conoscenza di una molteplicità di motori, auto e trasmissioni, che però non ricadono affatto in quella che è l’Audi S1 Hoonitron. Il solo realizzare un donut a 150 km/h è bastato a Block per capire quanto sia indispensabile gestire bene il pedale dell’acceleratore. Vedremo presto la Elektrikhana che il team di Block sta per realizzare, anche se il nome definitivo è in corso di definizione.

Hai seguito le altre Gymkhana del pilota (forse) più estroso del web? Faccelo sapere sui social e ricordati di lasciarci un like: per noi è molto importante!

Rispondi