Un traguardo importante per Opel: dieci milioni di auto

Considerando i ritmi produttivi attuali sembra che il traguardo delle dieci milioni di auto sia quasi banale. Ma quando l’auto non era ancora un mezzo di così larga diffusione già riuscire a produrre e vendere un solo milione di auto poteva essere considerata una meta notevole. La produzione Opel nel corso degli anni è riuscita a raggiungere molteplici obiettivi di questo tipo, con una cadenza sempre più ravvicinata, segno della diffusione delle auto in tutti i livelli della società. E nel frattempo anche le gare di auto avevano sempre più spazio anche se con qualche rischio di troppo. Ne parliamo qui: Come si correvano le gare automobilistiche 100 anni fa: l’Opel Rennbahn.

Da uno a dieci milioni: la produzione Opel ha sempre accelerato

Pensate che per il primo milione di auto prodotte Opel dovette aspettare 490 mesi dall’inizio della propria attività. Era il 1940. Dopo altri 190 mesi, in meno della metà del tempo, ne produsse un altro milione. Gli intervalli di tempo andarono via via accorciandosi: per raggiungere 8 milioni di auto di produzione Opel ci vollero solo 17 mesi, 16 mesi per saltare a nove milioni e 15 per arrivare a 10 milioni. Era il 1971 quando la Opel Rekord C Caravan uscì dalla linea di produzione Opel, il giorno 6 settembre. Questi ritmi sempre più incalzanti dimostravano una cosa: l’auto era divenuta non solo un bene primario, ma aveva interessato tutte le fasce della popolazione.

In cammino verso la Luna

Per festeggiare questo grande traguardo per la produzione Opel la Casa fece un simpatico parallelo. Comunicò che mettendo in fila tutte le Opel prodotte finora, l’una a distanza di 30 metri dell’altra, con l’ultima auto uscita dalla linea di produzione si sarebbe raggiunta la Luna. Una fila interminabile di auto che fa capire i volumi di produzione.

Che ne pensi di questa curiosità? Facci sapere se ti è piaciuta direttamente sui nostri social! Basta un clic e sei in contatto con noi!

E ricorda che condividere è un bene per tutti: i tuoi amici saranno più informati e aiuterai il nostro lavoro!

Rispondi