L’inquinamento da pneumatici usati

Aquila realizzata da Blake McFarland
L’artista Blake McFarland di fianco ad una sua opera

Nel bene o nel male una grande fonte di inquinamento della nostra Terra deriva degli pneumatici usati. Ogni giorno in tutto il mondo un numero considerevole di pneumatici usati viene gettato via senza ritegno, piuttosto che riciclato. All’artista Blake McFarland è però venuta in mente un’idea per limitare, nei limiti del possibile, che queste coperture non più utilizzabile diventino spazzatura inquinante. Nascono così delle meravigliose opere d’arte, sculture create con battistrada di pneumatici da buttare.

Le opere di Blake McFarland

Cavallo con pneumatici usati
L’opera di un cavallo realizzata con pneumatici usati da Blake McFarland

Nel 2013 l’artista ha iniziato ad interessarsi alla creazione di sculture fatte con pneumatici usati, così da poter soddisfare il suo sfogo artistico ma, allo stesso tempo, la sua volontà di combattere lo spreco e l’inquinamento. Le sue opere – prima si impegnarsi su questo fronte realizzava dipinti – sono sculture raffiguranti sia animali che esseri umani, tutte realizzate con battistrada di pneumatici. Vengono tagliati e sezionati in modo tale che diventino i muscoli delle figure che rappresentano, con un risultato sorprendentemente realistico. Ovviamente le misure di battistrada utilizzate sono le più disparate, così che Blake possa adattare il materiale a disposizione alle proprie opere.

La passione per il riciclo

Opera di Blake McFarland
Opera d’arte di un essere umano fatta con pneumatici riciclati

Ogni opera che Blake McFarland crea con pneumatici riciclati richiede circa un mese di tempo per essere ultimata. Questo perché il lavoro di selezione, affinamento del materiale e costruzione dell’opera stessa richiede un certo impegno. L’artista è comunque soddisfatto del suo operato dato il suo spirito green, da appassionato di riciclo. Non è infatti nuovo a questo genere di iniziative, poiché si occupa da tempo anche di utilizzare altri materiali di scarto per le sue opere.

Nel frattempo anche da parte dei Costruttori di pneumatici c’è una lotta allo spreco. Leggi l’esempio di Continental: Continental: meno rifiuti grazie agli…adesivi

Perché non ci aiuti a diffondere la notizia sui social? Basta un semplice clic e voliamo tutti verso nuovi mondi!

In più ricordati di seguire i nostri social, poiché in questo modo potrai essere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Rispondi